https://softsecrets.com/it/articolo/la-ricetta-del-mese-gelato-alla-cannabis

l caldo è arrivato insieme alla voglia di mangiare e bere cose rinfrescanti e leggere, per questo oggi, per la consueta ricetta del mese, vediamo insieme come fare un buon gelato al gusto di cannabis, una ricetta fresca per l’estate da preparare in pochissimi minuti. Tutto il concentrato dei benefici della cannabis in un dolce salutare e ricco di gusto, grazie ai terpeni presenti all’interno della pianta.


Assumere cannabis tramite gli alimenti ha diversi vantaggi. Uno dei principali è sicuramente la protezione delle vie respiratorie in quanto non vi è ne combustione ne inalazione.  Inoltre la marijuana è considerata un superfood  in quanto ricca di vitamina C e D e di proteine. Mangiare cannabis inoltre ha un effetto molto più intenso e potente rispetto ad altre forme di utilizzo. Utilizzata per cucinare marijuana ha senz’altro diversi vantaggi e può essere utilizzata in diverse ricette.

Il gelato alla canapa, a discapito di quanto si possa pensare, non è una novità degli ultimi tempi ma piuttosto un dolce che si conosce da anni. Da quando infatti la cannabis è diventata legale, si sono sperimentate tantissime ricette per sfruttarne appieno le caratteristiche e i benefici attraverso l’assunzione orale. Naturalmente questo goloso dessert può essere preparato in tanti modi e gusti diversi, ne esiste persino una versione vegana, adatta anche a chi è intollerante al lattosio.

Prima di procedere e vedere gli ingredienti necessari e come utilizzarli per la nostra ricetta vogliamo ricordare una cosa fondamentale, che se avete letto le altre nostre ricette, avrete già imparato. Quando si fuma o si vaporizza la cannabis, si verifica un processo noto come decarbossilazione, in cui il THCa, ovvero la forma acida del Thc, si converte nel THC che dà il famoso effetto psicotropo, in maniera che possiate godervi il relax che ogni varietà di marijuana vi offre. Ma quando si tratta di cucinarla, le cose cambiano in quanto questo processo non avviene automaticamente e il processo di decarbossilazione va fatto prima di mettervi a cucinare. Per avere un risultato ottimale, si consiglia prima di sminuzzare finemente le cime, con un grinder per esempio. Si possono utilizzare sia le infiorescenze che le foglie. Preriscaldate il forno a una temperature tra 100 e 105 °C. Distribuite in modo uniforme la cannabis sminuzzata su una teglia coperta di carta forno e infornate per circa 45 minuti. Passato il tempo necessario, la cannabis avrà cambiato aspetto e avrà assunto una colorazione marrone-dorata e risulterà friabile.

A questo punto il processo è finito e la cannabis potrà essere utilizzata per qualsiasi ricetta.

Ingredienti

Ora quindi possiamo davvero iniziare prendendo tutti gli ingredienti che ci serviranno per il nostro gelato alla cannabis:

Da 2 a 2,5 grammi di marijuana, a seconda della persona che lo consumerà (anche se consigliamo sempre un po’ meno). La nostra raccomandazione è che non sia un tipo di marijuana dall’effetto soporifero, perché molto probabilmente vorrete continuare a godervi la giornata. Tenetelo bene in considerazione quando sceglierete la varietà da utilizzare.

  • 500 ml di panna per cucinare, perché è più densa e il grasso è necessario per preservare tutte le proprietà della cannabis.
  • 2 cucchiai di burro o olio d’oliva (anche se il burro conterrà sempre più grassi rispetto all’olio).
  • 75 grammi di zucchero, o se preferite un altro dolcificante più sano, nessun problema: stevia, agave, sciroppo d’acero, zucchero di cocco o sciroppo di betulla, per esempio, andranno benissimo.
  • 2 banane mature in modo che non ci siano problemi a prepararle al momento, e anche perché diano maggior sapore al vostro gelato. Anche in questo caso se amate di più un altro frutto potete sostituirlo.
  • Un pizzico di sale, ricordatevi che tutti i dolci ne hanno un pò.
  • Rum, 2 cucchiai, più miele, 5 cucchiai; più puro è il miele, meglio è.

Preparazione

In una casseruola abbastanza profonda, scaldate la panna a fuoco medio (in modo che non si bruci) e mescolate poco a poco con un cucchiaio di legno. Successivamente aggiungete il burro, il sale e lo zucchero, senza smettere di mescolare.

Una volta che questi ingredienti si saranno sciolti e mescolati correttamente, aggiungete al composto la cannabis che avete precedentemente sbriciolato con l’aiuto di un macinino o manualmente.

In un piatto o una ciotola puliti, tagliate la banana a fette, per poi schiacciarla con una forchetta. Quando è pronta, unitela al composto precedente e aggiungete il rum e il miele. Sbattete il tutto con il mixer fino a ottenere una pastella cremosa.

Ora spegnete il fuoco e una volta che l’impasto si sarà raffreddato, versate il composto in un contenitore che dovrete poi mettere in freezer. Il nostro consiglio è di utilizzare un contenitore specifico, come quello del gelato già pronto, così da potervi servire comodamente da soli quando lo vorrete. Lasciate il composto per almeno 4 ore nel freezer  il gioco è fatto.

Non dimenticare di tenere presente che quando consumate cannabis per via orale l’effetto impiega molto più tempo per manifestarsi (può richiedere da una a due ore), ma quando arriva è molto più potente. Quindi non assumetene in quantità maggiore solo perché volete che faccia effetto prima: godetevi il suo sapore e lasciatevi andare, perché l’effetto del gelato alla cannabis arriverà sicuramente.

Non ci resta che augurarvi di godervi il vostro gelato e la vostra estate con più freschezza e un po’ di brio.